fbpx
Categorie
Tag
Archivio contenuti
 

Frittura croccante di fiori e salvia: bentornata Primavera!

Frittura croccante di fiori e salvia: bentornata Primavera!

Il dubbio è lecito: sono i fiori di zucca o di zucchina i migliori per essere fritti in pastella? Risposta molto naturale: dipende dalla stagione. Questa ricetta fiori di zucchina e salvia fritta è proposta per la primavera. In questa stagione le zucchine iniziano a fiorire e a dare i primi zucchini. I fiori di zucca compariranno invece a fine estate. Vanno bene entrambi per la frittura, ma (chissà perché) si parla spesso di fiori di zucca anche se si usano i fiori di zucchina (forse perchè si fa più in fretta a dire la parola e siamo sempre tutti di fretta). La salvia è finalmente ricomparsa nell’orto, spontanea. Potete coltivarla anche voi a casa e vi darà grandissime soddisfazione.
E allora friggiamo! Ma leggero, come sempre. Verdure, fiori e foglie. Lasciamo da parte, almeno per questa volta, ingredienti più calorici.

La forza di questa ricetta sta in più cose: la prima è che è incredibilmente croccante come le patatine, la seconda è che questa croccantezza resta per ore (anzi, anche un giorno intero), la terza è che è gluten free e fatta con la farina integrale.

fiori di zucchina e salvia fritta in pastella

1

Difficoltà (da 1 a 3)

3,55 €

Costo totale

15 min

Tempo di Preparazione

15 min

Cottura

Attrezzatura necessaria

Contenitore rotondo a bordi alti, frusta, casseruola a bordi alti per friggere, schiumarola, carta assorbente.

Preparazione della Ricetta fiori di zucca e salvia fritta in pastella

Ingredienti

per 4 persone

Per la pastella:

  • Farina di riso bianca – 150 g
  • Farina di riso integrale – 150 g
  • Acqua gasata fredda – 450 ml

Per friggere:

  • Olio di arachidi – 1 L

Verdure di primavera da friggere:

  • Fiori di zucchina – n° 25
  • Salvia – 40 foglie
  • Sale fino integrale di Sicilia – 1 cucchiaino (4 g)

Perché vi consiglio questa ricetta?

  • Questa frittura è molto ricca di fibre: a quelle delle verdure infatti, si aggiungono le fibre della farina di riso integrale (rispetto alla farina di mais, per esempio, ne ha circa il 65% in più).
  • La farina di risoè una delle più indicate in frittura, perché assorbe poco olio. Un altro segreto importante è creare uno shock termico (alimento molto freddo in olio ben caldo a 170-175° C) per ridurre l’ingresso dell’olio nell’alimento.</li>
  •  Questa frittura è senza glutine, adatta quindi a chi soffre di celiachia o di altri problemi di allergia o intolleranza ai cereali contenenti glutine.
  • L’olio di arachidi, insieme all’olio extra vergine di oliva, è molto adatto all’uso in frittura perché resiste bene alle alte temperature (massimo 170-175° C), limitando quindi la produzione di sostanze dannose alla salute. Se siete allergici alle arachidi, potete usare l’olio e.v.o. in questa ricetta!

FASE 1: LA PREPARAZIONE DELLE VERDURE

Pulite i fiori di zucchina, togliendo il pistillo all’interno. Non è necessario togliere il fondo del fiore. Potete anche lasciare una parte del gambo, se lo ha. Non lavate i fiori.
Separate tra loro le foglie di salvia. Se sono sporche di terra, lavatele con delicatezza e asciugatele molto bene, altrimenti l’olio schizzerà molto durante la frittura.

FASE 2: LA PASTELLA

Pesate nel contenitore a bordi alti le due farine e miscelatele con l’acqua gasata (fredda di frigo). Mescolate con la frusta finché il composto diventa omogeneo. Non aggiungete sale. Mettete in frigorifero la pastella per almeno 15 minuti in modo che resti ben fredda.
Quì sotto vedete la differenza di colore tra la farina di riso bianca e quella integrale. Nella frittura il colore non sarà penalizzato, ma il vantaggio è che ci saranno più fibre!

 

farina di riso

FASE 3: LA FRITTURA

Intanto mettete l’olio a scaldare a fuoco abbastanza alto. Usate tutta la bottiglia di olio perché, se la verdura non è immersa bene nell’olio, impiegherà più tempo a friggere e quindi sarà più unta. L’olio non dovrà mai fumare (se avete un termometro, verificate che non si superi la temperatura di 170-175° C).

 

fiori di zucca in pastellasalvia fritta in pastella

 

Girate la pastella con la frusta e poi immergete un tipo di verdura alla volta. Provate ad affogarne un pezzo nell’olio: se inizia a sfrigolare è ora di iniziare a friggere! Immergete le verdure (in modo da riempire tutta la superficie della casseruola). Il tempo di frittura dei pezzi è variabile, ma dovrebbe essere di massimo un paio di minuti (girando una volta a metà cottura). Il risultato deve essere che, toccando i pezzi con un utensile, li sentirete duri, croccanti. Scolate con la schiumarola e posate su carta assorbente per eliminare l’olio in accesso. Salate da ogni lato, restando lontani dalla padella dell’olio caldo.

fiori di zucca in pastellasalvia fritta in pastella

 

FASE 4: TEMPI DI CONSERVAZIONE

Potete preparare la frittura anche il giorno prima e conservarla in frigorifero, in un contenitore chiuso. Rimarrà perfettamente croccante. Al momento di servire, potrete passare in forno a 100° C per un paio di minuti e sarà perfetta.

Se invece la preparate solo qualche ora prima, potete anche conservarla a temperatura ambiente e non ci sarà neanche bisogno di scaldarla.

Vuoi approfondire i valori nutrizionali di questa ricetta ?

In questa ricetta non ho messo la tabella nutrizionale perché non riesco a calcolare con precisione i grammi di olio assorbito durante la frittura. Posso però dirvi che la farina di riso è una delle più indicate in frittura, perché assorbe poco olio. Un altro segreto importante è creare uno shock termico (alimento molto freddo in olio ben caldo a 170-175° C) per ridurre l’ingresso dell’olio nell’alimento. 

Allergeni presenti in questa ricetta

(Reg. UE 1169/11)

Verificate sempre le informazioni sull’etichetta dei prodotti che avete acquistato voi, per assicurarvi che non ci siano anche altri allergeni (in aggiunta a quelli che ho indicato io)!

Arachidi

Potrebbe interessarti anche...

2 Commenti
  • Serena Raimo
    Pubblicato il 15:59h, 07 Giugno

    Ho gia replicato piu volte la ricetta dei fiori di zucca in pastella. È estremamente semplice realizzarla, e la frittura è davvero croccante, successo assicurato!

  • Elsa
    Pubblicato il 21:45h, 09 Giugno

    Grazie Serena! Provala anche se hai ospiti: il vantaggio è che puoi fare la frittura anche prima che arrivino e resterà croccante per diverse ore. Buon appetito!

Lascia un tuo commento

Mi trovi su INSTAGRAM e su FACEBOOK

Hai bisogno di aiuto? O di una consulenza? Sono a tua disposizione!