fbpx
Categorie
Tag
Archivio contenuti
 

Affettato di tacchino senza conservanti, tenerissimo e senza sporcare pentole!

Affettato di tacchino senza conservanti, tenerissimo e senza sporcare pentole!

Con questa ricetta di affettato di tacchino senza conservanti, vorrei raccontarvi che è possibile fare un panino delizioso anche se non compriamo il solito prosciuttino in salumeria. Si, quella è roba che piace tanto, a grandi e piccini. E piace anche a me. Ma i salumi fanno venire sete, hanno tanti conservanti all’interno (specialmente i salumi cotti), talvolta anche coloranti (specialmente quelli che dovrebbero averne meno, cioè quelli per i bambini) e tante volte contengono glutine e latticini (i famosi allergeni nascosti). Si, aprite il frigo e leggete bene l’etichetta di quello che forse avete già in casa e facilmente potete trovare tutto questo. Una volta ogni tanto non deve preoccupare nessuno, ma come sempre, come piace a me, io vi propongo un’alternativa, più sana. Più economica e anche veloce da fare. E non basta: la fate voi senza neanche sporcare una pentola. Solo le mani, per qualche minuto. Che profumeranno di salvia e timo e tutto quello che vorrete voi.

Parlerò di questa ricetta mercoledì 21 ottobre alle 12,30 , in diretta su GRP Televisione (canale 13 del Digitale Terrestre). Potete anche intervenire durante la diretta scrivendo via Whatsapp al 392 022 80 20: vi risponderò subito, in diretta! A presto!

affettato di tacchino

1

Difficoltà (da 1 a 3)

meno della metà di un salume cotto

Costo totale

10 min

Tempo di Preparazione

2 h

Cottura

Attrezzatura necessaria

Coltello a lama liscia e tagliere, spago per arrosto, sacchetto per cottura senza grassi (es. marca Cuki), teglia da forno, minipimer (non essenziale).

Ingredienti per la Ricetta di affettato di tacchino senza conservanti

per 1 kg di carne

  • Fesa di tacchino intera – 1 kg
  • Erbe aromatiche fresche – 1 tazza (15 g)
  • Acqua – 2 o 3 cucchiai
  • Olio extra vergine di oliva – 1 cucchiaio
  • Aglio – 1 pezzo piccolissimo (come il nocciolo di una ciliegia)

Perché vi consiglio questa ricetta?

Preparazione della Ricetta affettato di tacchino senza conservanti

FASE 1: LA FORMA DELL’ARROSTO E LA CREMA DI ERBE

Tagliate il pezzo di tacchino della dimensione desiderata (in questa ricetta il pezzo è di 1 kg circa). Legatelo con lo spago, lasciando per lungo le fibre del muscolo.

 

legatura arrostoaromi naturali arrostotacchino gusti freschi

 

Con il minipimer o con la mezzaluna, tritate tutte le erbe, amalgamandole con aglio, olio e acqua. Si deve formare una crema della consistenza del pesto. Cospargete tutto l’arrosto con questa crema aromatica.
Se avete fretta: ungete la superficie della carne con olio e cospargetela di gusti a piacere (origano, timo essicato, per esempio). Oppure ungete solo l’arrosto e poi inserite tutti i gusti nel sacchetto per la cottura light.

FASE 2: LA COTTURA
Sistemate l’arrosto nel sacchetto per cottura dietetica e sigillatelo con l’apposito laccio in dotazione o con dello spago. Ponete su una teglia e cuocete in forno a 100° C per 2h circa.

 

cottura dietetica carne

Se avete un termometro a sonda, la temperatura interna da raggiungere è di 72° C. È normale che il sacchetto si gonfi durante la cottura (non preoccupatevi che scoppi, non succederà!).
A fine cottura, lasciate raffreddare completamente l’arrosto (non è necessario aprire il sacchetto). Solo una volta che è freddo (meglio se tenuto anche in frigorifero per qualche ora) potete tagliarlo a fette.

 

affettato di tacchino

CONSERVAZIONE

In frigorifero: non affettato (5-6 giorni); affettato (3-4 giorni); affettato e sottovuoto (2 settimane)
Nel congelatore: 3 mesi; consiglio di conservarlo in congelatore già a fette, in modo da poterlo scongelare poco alla volta.

Vuoi approfondire i valori nutrizionali di questa ricetta ?

Senza grassi aggiunti né frittura. I valori nutrizionali sono equiparabili a quelli del tacchino bollito.

Allergeni presenti in questa ricetta

(Reg. UE 1169/11)

Verificate sempre le informazioni sull’etichetta dei prodotti che avete acquistato voi, per assicurarvi che non ci siano anche altri allergeni (in aggiunta a quelli che ho indicato io)!

Nessun allergene

Potrebbe interessarti anche...

Nessun Commento

Lascia un tuo commento

Mi trovi su INSTAGRAM e su FACEBOOK

Hai bisogno di aiuto? O di una consulenza? Sono a tua disposizione!